Progetti

Scopri i nostri

Progetti

EduPè collabora con soggetti pubblici (scuole, enti locali, ecc.) e privati, per la realizzazione di progetti sociali a livello locale, provincia, regionale e nazionale.

A seguire i progetti in fase di realizzazione e quelli conclusi.

A MANU TESA

Progetto finanziato dai fondi 8 per mille della Chiesa Valdese

Budget: € 10.000,00

IL progetto “A MANU TESA”, finanziato dai fondi 8 per mille della Chiesa Valdese, si realizza nei territori di Nulvi, Sedini e Chiaramonti, con l’obbiettivo di garantire e favorire, come richiesto dall’obiettivo 3 dell’Agenda 2030, l’accesso ai servizi, l’autonomia e il benessere per tutti, eliminando quelle criticità che di fatto possono limitare la partecipazione alla vita di comunità e incidere in modo negativo su uno stato di benessere psico-fisico.

A causa delle dinamiche demografiche, dipendenti dell’andamento legato al reddito, alla mancanza di lavoro e servizi, tutti i territori presentano un costante innalzamento dell’età media della popolazione, che richiede un grande impegno della società civile rispetto ai servizi socio-assistenziali rivolti agli anziani non autosufficienti e privi di un contesto familiare.

Per rispondere alle esigenze rilevate, attraverso il progetto vengono offerti GRATUITAMENTE i seguenti servizi:

 

1.Servizi di welfare di prossimità e sostegno alla quotidianità

2. Attività di animazione del tempo libero

– Laboratorio ginnastica dolce

– laboratori ricreativi

3. GitE/visite

4. Consulenza su pratiche burocratiche 730, sussidi e contributi

 

Free.Da - Liberə Dalla violenza

Progetto finanziato dalla Fondazione con il Sud nel Bando per il contrasto della violenza di genere

Budget: € 32.000,00

EduPé è partner del progetto e si occuperà delle attività da realizzare nelle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Obiettivo principale del progetto è il contrasto della violenza di genere e si rivolge sia alle donne sia alle minori vittime di violenza, attraverso azioni di supporto, di formazione e inserimento lavorativo per le donne in carico al centro anti-violenza di Progetto Aurora (con sede a Sassari) e al centro anti-violenza dell’Unione del Marghine (con sede a Macomer).

Indirettamente, però, si rivolge anche alle comunità dei due macro-territori coinvolti, mediante azioni di comunicazione, informazione e formazione volte a informare in merito al progetto, ai servizi antiviolenza e alle strutture presenti sui territori a sostegno delle vittime. 

EduPè agirà nelle azioni di sensibilizzazione rivolte alle scuole attraverso l’organizzazione di laboratori grazie ai quali affrontare le tematiche del progetto creando dei veri e proprio uffici di comunicazione, all’interno dei quali creare delle campagne di sensibilizzazione che saranno materiali di formazione per gli adulti  e di comunicazione e disseminazione del progetto.

Progetto_Youth_Phoenix

Unione dei Comuni di Villanova - finanziato nell’ambito del Programma Europeo Erasmus Plus, sottoprogramma European Youth Together.

Budget: € 25.000,00 – 30.000,00

EduPè gestisce per conto dell’Unione dei Comuni di Villanova il gruppo di cooridnamento. 

Il progetto Youth Phoenix si inserisce nella Strategia Europea per la Gioventù 2019-2027, le cui 3 parole chiave sono “Impegno, connessione, potenziamento”. Proprio queste 3 aree sono il fondamento delle azioni progettuali. 

Capofila del progetto è l’associazione rumena Se Poate, con sede lgale a Bucarest, gli altri partner che accompagnano il progetto sono: Il Ministero della Gioventù e dello Sport della Bulgaria, L’organizzazione di Sviluppo Regionale e di iniziative sociale PERSPEKTIVA (Riga, Lettonia) e l’Associazione Kairos (Parigi, Francia). 

YOUTH PHOENIX esplorerà per 24 mesi il ruolo specifico dei giovani dell’UE di età compresa tra i 18 e i 29 anni, nel difficile contesto post-pandemico, come individui e comunità, nei processi di sviluppo della leadership e nella più ampia partecipazione alla vita civile in un partenariato di progetto perfettamente distribuito geograficamente – Romania, Bulgaria, Italia, Lettonia e Francia.

 

 

Canopoleno e un Libro Green per la Testa

Finanziato dalla Fondazione di Sardegna - capofila Convitto Nazionale Canopoleno Sassari

Budget: € 2.000,00 – 4.000,00

Progetto “Canopoleno e un Libro Green per la Testa”
Finanziato dal Bando Scuole 2021 della Fondazione di Sardegna.

Capofila del progetto Convitto Nazionale Canopoleno e scuole annesse.
Le diverse attività previste nel progetto coinvolgono i bambini e le bambine della primaria e della secondaria di primo grado.

La cooperativa EduPê, in qualità di partner, all’interno del progetto ha elaborato un laboratorio di Yoga 🧘‍♀️🧘grazie alla bravissima @Cinzia Sanna

L’attività si è svolta utilizzando tecniche di respirazione per sostenere una corretta lettura ad alta voce, per facilitare e impostare il corpo all’ascolto.
#scuola #sardegna #sassari #yoga #ascolto #ambiente

Progetto ReciprocaMENTE – Programma INCLUDIS

Promozione dell’inclusione socio-lavorativa delle persone in condizioni di disabilità mentale, intellettiva, fisica e sensoriale attraverso la realizzazione di tirocini finanziati con il FSE 2014-2020

Budget: € 50.000,00 – 100.00,00

EduPè ha realizzato l’attività come ditta esecutrice per conto del Consorzio La Sorgente, occupandosi dell’accompgamanto educativo di 7 tirocini.

Il “Progetto ReciprocaMENTE” è realizzato dal Plus in risposta all’avviso INCLUDIS e coinvolge i comuni di Sassari, Porto
Torres e Sorso.

Attraverso il progetto sono stati realizzati percorsi di tirocinio di inserimento lavorativo nella provincia di Sassari. Durante il percorso i destinatari sono stati afficanti da tutor di accompagnamento.

In linea con quanto previsto dalla strategia regionale ed europea, INCLUDIS persegue l’obiettivo della inclusione attiva e dell’aumento dell’occupabilità dei soggetti più fragili, portatori di bisogni ma non necessariamente di problemi. 

Corsa Contro la fame Sardegna

Budget: € 3.500,00 – 15.000,00

EduPè realizza l’attività su incarico della Fondazione Azione Contro la Fame.

L’organizzazione è stata istituita, nel 1979 in Francia, dal 2014 è presenta nche in Italia.

Le sue principali aree di lavoro includono nutrizione, sicurezza alimentare, acqua e servizi igienico-sanitari, risposta alle emergenze.L’ufficio italiano dell’organizzazione ha sede a Milano.

Corsa Contro la Fame è un progetto didattico di educazione alla cittadinanza globale e alla solidarietà: un percorso multidisciplinare che vuole sensibilizzare al problema
della fame nel mondo e alle cause che ne amplificano la portata,
rendendo gli studenti protagonisti attivi di una raccolta solidale.

Viene organizzato un percorso teorico di educazione civica, che prevede un kit didattico con contenuti adeguati a ogni grado scolastico e un’ora di lezione partecipata con gli educatori di Azione Contro la Fame. Al termine del percorso viene organizzato un Un evento sportivo inclusivo e non competitivo, che permetterà a ragazzi e ragazze di divenire agenti del cambiamento e
di mettere a disposizione le proprie energie e il proprio tempo a
sostegno di una causa sociale.

Le scuole interessate ad iscriversi possono farlo accedendo alla pagina dedicata https://azionecontrolafame.it/scuole/

Parkour School...Un salto nella natura

Progetto finanziato dalla Fondazione di Sardegna - capofila Scuola IC Porto Torres 1

Budget: € 7.000,00

EduPè è partner del progetto, di cui è capofila l’IC 1 di Porto Torres.

Attraverso il progetto sono stati realizzati una serie di laboratori ludico – sportivi di Parkour, che si sono svolti ogni settimana dal mese di marzo al mese di giugno 2023.Sono stati coinvolti oltre 300 studenti/sse e 15 insegnanti.

Il progetto ha rappresentato un’occasione per cimentarsi in un’attività a forte valenza artistica ed espressiva. Il Parkour presenta caratteristiche di espressività tipiche delle discipline circensi e delle arti figurative, dove il linguaggio è rappresentato dal proprio corpo. Inoltre, dato che l’attività si è svolta prevalentemente all’aperto, si è lavorato anche sul tema del rispetto dell’ambiente.

Le attività sono state realizzate grazie alla collaborazione di istruttori specializzati, con l’affiancamento di educatori professionali, al fine di unire all’attività ludico-sportiva un percorso funzionale per rafforzare anche l’autostima.

È stato organizzato anche un momento di formazione di base sulla disciplina del parkour per gli/le insegnanti, al fine di permettere la replicabilità del progetto per il prossimo anno.

ST.OP (Studenti Operativi) - Scuola e famiglia insieme per ripartire

Progetto finanziato nel bando ALTRI PRO.DI.GI. della Regione Autonoma della Sardegna (POR FSE 2014-2020 - ASSE 2 AZIONE 9.1.2). Prevede interventi contro la dispersione scolastica e le povertà educative.

Budget: €107.104,08

Il progetto ST.OP (Studenti Operativi) – Scuola e famiglia insieme per ripartire (Convenzione NR 34/15787 del 02.12.2021 CLP 1102012912AP210007 CUP E79J21012920009), è stato avviato a gennaio 2022 presso la Scuola IC Castelsardo e IC Li Punti Sassari, coinvolgendo studenti e studentesse della primaria e della secondaria di secondo grado. Il termine delle azioni progettuali è previsto in data 31.03.2023.

La cooperativa EduPè è capofila del progetto, oltre alle scuole fanno parte del partenariato i Servizi Sociali del Comune di Sassari, del Comune di Castelsardo, del Comune di Sedini e del Comune di Laerru, il CGM – Centro di Giustizia minorile della Sardegna, l’Università di Sassari – Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociale e il Comitato UNICEF di Sassari.

Sono stati previsti interventi personalizzati garantendo un percorso di minimo 35 ore tra supporto didattico, psicologico e di orientamento verso gli/le studenti/sse, un laboratorio di fumetti e incontri dedicati agli/lle insegnati e alle famiglie.

Allegati
Scheda progetto ST.OP
Brochure progetto ST.OP
Documento privacy progetto ST.OP
Locandina evento di presentazione progetto ST.OP

Centro polispecialistico per minori a Sassari

Un libro per la testa 2

Progetto finanziato nel bando “Ad Alta Voce 2020” – Centro per il libro e la lettura. Prevede la realizzazione di iniziative di lettura ad alta voce rendendola uno strumento di inclusione e partecipazione collettiva.

Budget: €38.000,00

Beneficiari del progetto sono gli/le studenti/esse del Convitto Nazionale Canopoleno e i/le pazienti afferenti al Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze (DSMD) – S.C. Cure Territoriali CSM Sassari.

Il progetto “Un libro per la testa 2” prevede la realizzazione di laboratori lettura ad alta voce ed espressivi. Al centro del progetto c’è il libro, che viene valorizzato come strumento di crescita personale e culturale, il suo fascino e la sua bellezza fisica, il suo profumo, le parole scritte e le immagini, creano un mondo di fantasia e di immaginazione che aiuta e stimola le persone a vivere in maniera più serena. “Un libro per la Testa” vuole essere un progetto ricco, articolato in più fasi che coinvolga attraverso percorsi di crescita due gruppi diversi per età e condizione (adulti con disabilità mentale e bambini della scuola primaria) per fonderli in un percorso di vera e propria integrazione.

Allegati

Locandina evento di presentazione progetto “Un Libro per la Testa 2”

Progetto "Un libro per la testa 2"
Richiedi informazioni

Contattaci

Compila il form qui sotto e verrai ricontattato

    Accetto l'informativa sulla privacy ai sensi del D.Lgs. 101/2018.

    Torna su
    EduPè

    EduPè Soc. Coop. Sociale arl Onlus

    Creazione di benessere e coesione sociale.

    Seguici sui social